Gazes From The World

A Visual Journey Through Iran: Sistan and Baluchistan

Ebrahim Mirmalek / USA

"Sistan e Baluchistan", una provincia sud-orientale dell'Iran, con vaste terre di aspro terreno montuoso, al confine con il vicino Pakistan e Afghanistan, dove i trafficanti spesso entrano ed escono illegalmente dai confini senza legge, sopravvivendo alla povertà inflitta dalla crescente disoccupazione. Una provincia dimenticata da lungo tempo, isolata a causa delle sue inesorabili siccità e terre desolate con persone piene di orgoglio e poesia, legate alla loro terra ancestrale. Questo è un breve viaggio visivo del mio viaggio via terra attraverso questa terra dimenticata da tempo, macchiata nelle menti della maggior parte delle persone con paura e miseria. Ho viaggiato per 2 mesi dal Sistan fino al Baluchistan, rapito dai
paesaggi ipnotici e accolto da persone ancora piene di vita e d'onore. Questo breve video è stato realizzato spontaneamente senza alcuna pianificazione precedente, pezzi di momenti che mi hanno colpito profondamente durante il mio viaggio, tutti messi insieme per ritrarre
brevemente uno dei luoghi più enigmatici e storici in Iran.

 

And We Get to Surf

Claire Graff / USA

Claire e Spencer continuano ad alimentare la fiamma dell’avventura anche dopo la nascita del loro secondo bambino. Determinati a dare priorità sia alla loro famiglia che alla passione di surfare sui fiumi, riempiono il camper di tavole e pannolini e partono alla ricerca delle onde del fiume. Con un bambino di tre anni e uno di due mesi al seguito è tutt'altro che facile, ma
ciò che porta nelle loro vite vale ogni minuto di lavoro extra.
Filmato completamente al volo con la mia piccola camera, cercando di non far impazzire la mia famiglia nel frattempo.

 

Atlante

Ludovico Vargiu / Italy

Una barca in mezzo al mare ghiacciato. Un uomo e sua figlia su un’auto in corsa. Che cosa li accomuna?

 

Ausonia (1946-1961)

Giulia Camba, Elisa Meloni / Italy

Ausonia è un posto dimenticato, una parte della storia di Cagliari della quale non rimane nessuna traccia materiale. Le storie degli sfollati che ci abitavano nel periodo del dopoguerra si trasformano in suggerimenti visivi, ricordando il modo in cui i vuoti di memoria sono naturalmente riempiti con la fantasia che si mischia con la realtà. Un cortometraggio sperimentale nel quale la dimensione intima e il passato collettivo si fondono in una dimensione onirica. Ausonia è un viaggio attraverso la storia e l’immaginazione.

 

Fuego

Vladimir Bodiroga / France

A differenza dell'acqua, dell'aria e della terra, il fuoco non può essere inquinato. Per i Maya è l'elemento più sacro. Loro credono che il fuoco sia nel cuore degli umani sin dalla nascita e anche nel cuore della terra.
Così i vulcani sono visti dai Maya presenti e passati come un luogo di creazione. Man mano che sali, è molto più facile incontrare Ajaw, il dio di tutte le cose.

 

Philippine Beat

Koyo Sasaki / Japan

Quando ho visitato le Filippine ho sentito molti ritmi. Philippine Beat è pieno di passione e vigore, è un cortometraggio che dipinge le persone e la bellezza di vivere in questo luogo, incorporando l’entusiasmo del Capodanno Cinese e il festival.

 
  • Nero Twitter Icon
  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon

© 2020 Andaras Film Festival