top of page

I Vincitori di Andaras 2023

copertine_vincitori_andaras_20232.jpg

In una società che vuole dipingere le donne sempre e comunque in forma, rassicuranti ed allettanti anche quando stanno male, questo lavoro si distingue per il suo coraggio nelle inusuali riprese e nel messaggio.

 

copertine_vincitori_andaras_20233.jpg

Un micro documentario che mette a fuoco, con realismo e poesia, un rapporto intimo e quotidiano tra un bambino e il suo cavallo, nella comunità gipsy inglese usualmente emarginata e guardata con sospetto nella società inglese.

copertine_vincitori_andaras_20234.jpg

Per essere riuscito, in una manciata di minuti, a far capire al mondo a cosa porta un colpo di stato, la repressione della polizia, la paura e il coraggio di gente comune che vive o cerca di sopravvivere a tutto questo. Per averlo fatto senza passare dalla retorica ma parlando con amore attraverso una storia personale, usando un linguaggio cinematografico semplice e non scontato.

copertine_vincitori_andaras_20235.jpg

Un breve film animato, che con la forza evocativa delle sue immagini ci fa immergere in tutte le guerre del mondo. Un’immersione che punta alla riemersione, un giro vorticoso e doloroso all’interno della peggiore delle attività umane, per fuoriuscire grazie alle parole di Gino Strada, in direzione dell’utopia da realizzare di un mondo senza guerra.

copertine_vincitori_andaras_20236.jpg

Ottima fotografia, recitazione e regia. Ricostruzione dettagliata di ambienti e non solo, ma anche dell’animo umano di un gruppo di teenagers. Per essere riuscito a raccontare con forza e profondità quanto i nostri sentimenti siano contraddittori, spesso proprio verso ciò che amiamo.

copertine_vincitori_andaras_20237.jpg

L’infanzia vista come il momento della vita in cui si esce dal guscio familiare per entrare in contatto con il mondo al di fuori delle mura domestiche. Per aver raccontato il desiderio di essere accettati e la paura di essere esclusi. Fino a dove ci si spinge per entrare a far parte del gruppo in cui si desidera entrare?

copertine_vincitori_andaras_20238.jpg

Il Cinema è emozione, turba l’equilibrio dello spettatore. In questo film c'è un intelligente colpo di scena drammaturgico che affronta un tema come la violenza domestica e che arriva al centro del problema senza retorica, creando suspense crescente coinvolgendoci con umanità. “Solo un ensayo” è Cinema.

copertine_vincitori_andaras_20239.jpg

Un film che ci ha molto colpito ed emozionato, nel quale il potere delle immagini e del materiale d’archivio lascia emergere la trama del paesaggio umano e delle tradizioni artigianali della Sardegna, e che ci ha stimolato una discussione accesa sugli effetti che il tempo ha sulle comunità, sui modi di vivere e di relazionarsi e sul valore simbolico dei manufatti artigianali.

copertine_vincitori_andaras_202310.jpg

Cosa succede quando la nostra vita diventa ingestibile, e quando il ritmo ci sfugge di mano? Un uomo metodico, un impegno quotidiano, una grande responsabilità: il protagonista di questa divertentissima commedia è al servizio di una donna anziana. Quest’uomo è il suo orologio a cucù.

copertine_vincitori_andaras_202311.jpg

Un esempio brillante di come un nuovo modello di uomo, e di comunità, potrebbe essere applicabile a varie società. Un lavoro utopico e realista al tempo stesso.

copertine_vincitori_andaras_202312.jpg

La sincerità del racconto crea un’empatia supportata dalla poesia delle immagini. Una maturità narrativa permette di restare in continuo equilibrio tra vita e finzione.

bottom of page